Corsi e seminari di aggiornamento professionale per con la WebTV

Convivenze di fatto e unioni civili: i profili tecnico giuridici ed i riflessi sull’attività notarile


Seminario di aggiornamento professionale per Notai
organizzato da Studio Immigrazione in collaborazione con il Consiglio Notarile dei Distretti riuniti di Viterbo e Rieti
Il Consiglio Nazionale del Notariato ha attribuito 10 CF.

Quota partecipazione individuale: € 244,00 (IVA inc.)
Quota individuale per formazione di gruppo presso Consiglio, Ente, Studio legale o Librerie partner: € 122,00 (IVA inc.)

Test di collegamento: giovedì, 12 maggio 2016 dalle 09:30 alle 11:30
Sessione 1: venerdì, 13 maggio 2016 dalle 09:30 alle 14:00
Sessione 2: venerdì, 13 maggio 2016 dalle 15:00 alle 18:30

Presentazione


Il 25 febbraio il Senato ha concluso l’esame del disegno di legge Cirinnà sulla Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze (con voto di fiducia sul maxiemendamento del Governo) e la Camera si accinge ad approvare lo stesso testo, senza modifiche, per evitare un ulteriore passaggio parlamentare e chiudere la riforma entro la prima decade di maggio.
Considerate le ricadute della nuova disciplina sull’attività notarile, il seminario del 13 maggio consentirà di esaminare “a caldo” tutti gli aspetti della legge Cirinnà, con l’obiettivo di fornire al notaio una analisi accurata della normativa e dei profili operativi per rispondere ad ogni esigenza della clientela.

Il seminario è strutturato in quattro sessioni: l’introduzione, per definire gli aspetti generali della riforma, anche alla luce delle sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo e degli orientamenti della Corte costituzionale, e per evidenziarne le possibili criticità dal punto di vista giuridico e tecnico; la seconda, un focus sulle convivenze (oltre un milione di coppie delle quali circa 640 mila formate da partner che non si sono mai sposati), a partire dalle procedure di accertamento della stabile convivenza da parte dell’Ufficiale d’anagrafe, per proseguire con l’analisi giuridica ed i profili operativi del contratto di convivenza, ora opportunamente codificato, e con l’approfondimento degli aspetti fiscali, e concludere con le questioni riguardanti le convivenze transnazionali; la terza sessione è incentrata sulle unioni civili, principale oggetto di campagne mediatiche e di serrato confronto/scontro politico che, pur presentando requisiti ed effetti sostanzialmente uguali al matrimonio, se ne discostano per alcuni aspetti (in particolare la costituzione, l’adozione e l’obbligo di fedeltà) e meritano il dovuto approfondimento sia alla luce del diritto europeo e del diritto internazionale privato (con particolare riferimento all’imminente Regolamento relativo alla competenza, alla legge applicabile, al riconoscimento e all’esecuzione delle decisioni in materia di effetti patrimoniali delle unioni registrate) sia nei profili tecnico giuridici relativi alla costituzione davanti all’Ufficiale dello Stato civile ed alle relative criticità che potranno emergere soprattutto in presenza di coppie con cittadinanza plurima; chiude i lavori la quarta sessione con due relazioni sulle conseguenze della cessazione delle convivenze, con e senza contratto di convivenza, e sulle nullità e scioglimento dell’unione civile, con particolare attenzione agli effetti patrimoniali.


Iscrizioni seminario terminate:
   Sabato, 10 Settembre 2016

Informazioni:


In collaborazione con Consiglio notarile dei distretti riuniti di Viterbo e Rieti