Corsi e seminari di aggiornamento professionale per con la WebTV

Pianificazione e gestione delle successioni transfrontaliere, tra Regolamento n. 650, regimi successori in alcuni Paesi Ue ed Extra Ue e profili internazionali fiscali


Seminario di aggiornamento professionale per Notai
organizzato in collaborazione con il Consiglio Notarile dei distretti riuniti di Viterbo e Rieti
Il CNN ha riconosciuto 11 CF

Quota partecipazione individuale: € 244,00 (IVA inc.)
Quota individuale per formazione di gruppo presso Consiglio, Ente, Studio legale o Librerie partner: € 122,00 (IVA inc.)

Test di collegamento: giovedì, 12 aprile 2018 dalle 09:30 alle 11:30
Sessione 1: venerdì, 13 aprile 2018 dalle 09:30 alle 13:50
Sessione 2: venerdì, 13 aprile 2018 dalle 15:00 alle 18:30

Programma


Coordina
Federico Tedeschi Porceddu, presidente del Consiglio notarile dei distretti riuniti di Viterbo e Rieti

9,30/13,30

PARTE PRIMA: IL REGOLAMENTO 650/2012, SUCCESSIONI EUROPEE E CASI CONTROVERSI

Paolo Pasqualis, notaio in Portogruaro VE
Lo stato di attuazione del Regolamento Ue n. 650/2012
Tre casi portati avanti alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea.
- C-218/16 (Kubicka), deciso con sentenza 12 ottobre 2017, con cui la Corte ha statuito che, se previsto in forza della legge applicabile alla successione, un legato “per vindicationem” deve essere riconosciuto anche in uno Stato membro che non lo consenta secondo la propria legge nazionale.
- C-558/16 (Mahnkopf), deciso con sentenza 1° marzo 2018, con cui la Corte ha statuito che rientra nell’ambito di applicazione del regolamento anche la disciplina nazionale che prevede un particolare criterio di calcolo dei diritti del coniuge superstite maturati in costanza di matrimonio e da tenere in conto in sede di successione.
- C20/17 (Oberle), vertente sul rapporto tra il certificato successorio europeo e gli analoghi certificati nazionali, in merito al quale le conclusioni dell’avvocato generale Szpunar, presentate il 22 febbraio 2018, affermano che la previsione dell’art. 4 del regolamento (competenza attribuita all’autorità dello Stato di residenza abituale) si applica anche per il rilascio dei certificati nazionali di successione.

Riccardo Napoli, notaio in Roma - Ugo Privitera, avvocato, sollicitor in Londra - Giovanni Liotta, notaio in Messina
Successioni plurime con elementi di internazionalità (Italia/Regno Unito). Caso di studio
Tizio, minorenne cittadino inglese, è l’unico erede del padre Caio cittadino inglese ( il cui “domicile” è in Italia come da affidavit redatto da uno studio legale inglese), deceduto a Londra nel mese di luglio del 2016. Caio era chiamato all’eredità della zia paterna Filana, cittadina italiana, morta in Italia nel maggio 2016, la cui eredità è costituita da immobili e mobili siti esclusivamente in Italia. Si pone adesso l’esigenza di vendere gli immobili facenti parte dell’eredità di Filana.
Da quale legge è regolata (o è possibile far regolare) l’accettazione da parte del minore dell’eredità di Filana? Deve essere accettata con beneficio d’inventario? Tizio (minore) prima di accettare l’eredità di Filana, deve accettare l’eredità del padre Caio? Da quale legge è regolata l’eredità del padre Caio? Tizio deve accettare questa eredità con beneficio d’inventario? Occorrono autorizzazioni per l’accettazione/le accettazioni e per la successiva vendita dei beni ereditari? Da quale autorità giudiziaria?

Emanuele Calò, direttore della Collana diritto europeo
La legge di rinvio e la successione legittima in Spagna
1.Gli ordinamenti plurilegislativi nel Regolamento 650/2012 – 2. - Il caso Johnny Hallyday (brevi cenni) – 3. L'applicazione del Regolamento al paradigma spagnolo: leyes forales, vecindad civil, norme materiali, successione necessaria.

Michael Franz Pietzcker, notaio a Berlino
Come gestire in Germania la successione di un italiano con beni in Italia
1.Come si formalizza in Germania una eredità nella quale il defunto ha la cittadinanza italiana, vive in Italia e i beni ereditati si trovano in Germania e le relative problematiche pratiche con il certificato ereditario europeo – 2. Analisi di un caso relativo alla devoluzione della successione di un cittadino tedesco, residente in Germania, deceduto senza redigere testamento, il quale lascia a sé superstiti due figlie, nel cui patrimonio sono compresi beni immobili siti in Italia.

Adrian Cioia, notaio in Arad, rappresentante del programma di gemellaggio con il Notariato italiano
Come gestire in Romania la successione di un cittadino italiano
1. la legge di rinvio – 2. La successione legittima – 3. L’applicazione in Romania del Regolamento 650

Quesiti ai relatori e dibattito

PAUSA

15,00 / 18,30

PARTE SECONDA: SUCCESSIONI EXTRA EUROPEE

Igor Chernigov, notaio in Mosca
Russia: la legge di rinvio e la successione legittima
1. Procedura e modalità della successione nella Federazione Russa - 2. Successione legittima - 3. Successione testamentaria - 4. Accettazione e rinuncia dell'eredità - 5. Procedura dell'ottenimento dell'eredità per gli stranieri - 6. Modalità dell'ottenimento dell'eredità da parte di un cittadino russo che possieda un bene all'estero.

Saida Schraibi, notaio in Casablanca
Successione dei marocchini residenti nell’Unione europea
1. L’applicazione del diritto musulmano in materia di successioni. A) Le tipologie di eredi: Fard; Açab. B) Il testamento: il testamento « volontario»; il testamento obbligatorio – 2. La relativa influenza del luogo di residenza sull’applicazione del diritto musulmano. A) Sui beni mobili: con testamento; senza testamento. B) Sui beni immobili: all’estero (nei paesi dell’Unione europea); in Marocco.

PARTE TERZA: QUESTIONI OPERATIVE CIVILISTICHE SULLE SUCCESSIONI EUROPEE ED EXTRA-EUROPEE - ASPETTI INTERNAZIONALI DELL’IMPOSTA DI SUCCESSIONE

Daniela Boggiali, Ufficio studi del CNN
Questioni operative in materia di successioni europee ed extra-europee
1.La pubblicazione in Italia dei testamenti redatti all’estero e privi del requisito dell’olografia – 2. La rilevanza successoria delle convenzioni matrimoniali straniere, quali la donazione tra coniugi di diritto francese – 3. Successioni regolate dalla legge svizzera concernenti immobili siti in Italia – 4. La sentenza della Corte di Giustizia UE sul riconoscimento degli effetti reali di istituti successori contemplati nella legge prescelta ma non disciplinati dall’ordinamento dello Stato in cui il bene che ne è oggetto si trova.

Massimo Pellecchia, commercialista, Commissione fiscalità internazionale dell’ODCEC di Roma
Gli aspetti internazionali dell’imposta di successione
1.Imposta di successione: criteri di collegamento personali e reali – 2. Determinazione della base imponibile – 3. Eliminazione della doppia imposizione.

Quesiti ai relatori e dibattito

Iscrizioni seminario terminate:
   Giovedì, 19 Aprile 2018

Informazioni:


In collaborazione con Consiglio notarile dei distretti riuniti di Viterbo e Rieti