Corsi e seminari di aggiornamento professionale per con la WebTV

Novità d’interesse notarile nel decreto-legge n. 76/2020: semplificazione amministrativa in materia urbanistica/edilizia, identità digitale, societario/imprese, responsabilità penale

COLLEGAMENTI TERMINATI
Seminario di aggiornamento professionale per Notai
organizzato in collaborazione con il Consiglio Notarile dei distretti riuniti di Viterbo e Rieti
Il CNN ha attribuito 10 CF

Quota partecipazione individuale: € 244,00 (IVA inc.)
Quota individuale per formazione di gruppo presso Consiglio, Ente, Studio legale o Librerie partner: € 122,00 (IVA inc.)

Test di collegamento: giovedì, 24 settembre 2020 dalle 09:30 alle 12:00
Sessione 1: venerdì, 25 settembre 2020 dalle 09:30 alle 13:30
Sessione 2: venerdì, 25 settembre 2020 dalle 15:00 alle 18:00

Programma


Coordina
Federico Tedeschi Porceddu, presidente del Consiglio notarile Viterbo/Rieti

Mattina - 9,30/13,30

I. INTRODUZIONE

Matteo Gnes, professore ordinario presso l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Gli obiettivi generali della semplificazione amministrativa d’urgenza a sostegno del rilancio economico post COVID-19
1. L'emergenza sanitaria come occasione per la semplificazione amministrativa - 2. Quadro d'insieme dei provvedimenti del dl semplificazioni - 3. Sintesi delle misure acceleratorie e di semplificazione in materia di contratti pubblici - 4. Sintesi delle misure di semplificazione in materia edilizia - 5. Le misure sul procedimento amministrativo - 6. Innovazioni e limiti delle misure adottate

II. URBANISTICA/EDILIZIA

Massimo Cassibba, ingegnere, presidente della Commissione procedure amministrative edilizie e urbanistiche per gli Enti locali per l'Ordine degli ingegneri di Roma
Le principali modifiche al Testo unico edilizia d’interesse notarile
1. Demolizione e ricostruzione di edifici: deroghe in materia di limiti di distanza tra fabbricati – 2. Le definizioni degli interventi edilizi -3. Opere contingenti, temporanee e Attività di edilizia libera – 4. Interventi subordinati a permesso di costruire – 5. Permesso di costruire in deroga agli strumenti urbanistici – 6. Efficacia temporale e decadenza del permesso di costruire – 7. Procedimento per il rilascio del permesso di costruire – 8. Interventi subordinati a segnalazione certificata di inizio attività – 9. Interventi subordinati a segnalazione certificata di inizio di attività in alternativa al permesso di costruire – 10. Mutamento d'uso urbanisticamente rilevante – 11. Agibilità – 12. Interventi eseguiti in parziale difformità dal permesso di costruire – 13. Conclusione dell’istruttoria delle pratiche di condono edilizio giacenti presso le amministrazioni comunali – 14. Rilascio del permesso di costruire e silenzio-assenso.

Francesco Arzillo, presidente sez. I ter del TAR Lazio
Le nuove disposizioni sulla documentazione amministrativa e lo stato legittimo degli immobili
L'intervento, premessi brevi cenni sulla semplificazione in materia edilizia, è volto a un tentativo di inquadramento sistematico della disposizione introdotta dal nuovo comma 1 bis dell’art. 9 bis del Testo unico dell'edilizia, che disciplina le modalità di verifica dello stato legittimo dell'immobile o dell'unità immobiliare. A tal fine occorre riflettere sulle finalità dell'intervento normativo e sulla sua portata oggettiva anche alla luce dell'evoluzione storica della normativa in materia edilizia. Si accennerà a qualche profilo casistico, valutando preliminarmente la questione degli argomenti interpretativi utilizzabili.

III. CITTADINANZA DIGITALE E MISURE PER L’INNOVAZIONE

Guido Pera, Funzionario AGID
Principali misure di semplificazione per il sostegno e la diffusione dell'amministrazione digitale
1. Cittadinanza digitale e accesso ai servizi digitali della pubblica amministrazione: 1.1. Identità digitale, domicilio digitale e accesso ai servizi digitali – 1.2. Semplificazione in materia di conservazione dei documenti informatici e gestione dell’identità digitale – 1.3. Piattaforma per la notificazione digitale degli atti della pubblica Amministrazione – 1.4. Misure per la semplificazione e la diffusione della firma elettronica avanzata e dell’identità digitale per l'accesso ai servizi bancari 1.5 - Semplificazione della notificazione e comunicazione telematica degli atti in materia civile, penale, amministrativa, contabile e stragiudiziale – 1.6. Misure di semplificazione in materia anagrafica – 2. Misure per l'innovazione: disposizioni per favorire l'utilizzo della posta elettronica certificata nei rapporti tra Amministrazione, imprese e professionisti.

Dibattito finale e quesiti ai relatori

PAUSA 13,30/15,00

Pomeriggio - 15,00/18,00

IV - SOCIETARIO/IMPRESE

Marco Maceroni, dirigente della divisione Ordinamento del sistema camerale e pubblicità legale d'impresa del MISE
DL 76/2020: disposizioni sul domicilio digitale delle imprese e la semplificazione delle procedure di cancellazione dal registro delle imprese e dall'albo degli enti cooperativi
1. La nuova politica sulla PEC: 1.1. La PEC come domicilio digitale - richiamo della Circolare 3673/C in merito all’art. 20 comma 7 bis; 1.2 Il fallimento della politica delle sanzioni reali; 1.3 l’incompletezza della politica demolitiva della direttiva MiSE Giustizia del 2015; 1.4 La sanzione pecuniaria come strumento per la assegnazione forzata della PEC; 1.5 Dati e prospettive; 1.6 Una finestra sulle PEC dei professionisti – 2. La «cancellazione» d’ufficio: 2.1. Art. 2190 - 2191 - 2490 - 2545 septes-octiesdecies - DPR 247; 2.2 La funzione «pubblicitaria» delle cancellazioni d’ufficio; 2.3 Il fallimento della attuale procedura: cause; 2.4 L’intervento normativo: a). limiti; b) contenuti; c) competenze; d) tutela dell’imprenditore e tutela del mercato; 2.5 i casi particolari: a) coop; b) startup.

Maria Rosaria Lenti, notaio in San Martino in Rio RE, componente Commissione studi d'impresa del CNN
Misure a favore degli aumenti di capitale
1. Il decreto semplificazioni: deroghe temporanee e permanenti alla disciplina ordinaria dell’aumento oneroso di capitale nelle s.p.a. - 2. Peculiarità dell’aumento oneroso di capitale nelle s.p.a. quotate - 3. Il decreto semplificazioni: deroghe temporanee e permanenti alla disciplina dell’aumento oneroso di capitale nelle società con azioni quotate in mercati regolamentati o negoziate in sistemi multilaterali di negoziazione.

V - PENALE E RESPONSABILITA’ PATRIMONIALE

Federico Spinucci, avvocato Assonotar
Profili principali di responsabilità penale del Notaio, ricadute patrimoniali e sistemi di garanzie per il cittadino e le modifiche del reato di abuso d’ufficio
1. L’esame di alcune fattispecie di responsabilità penale del notaio quali: falsità in atti, lottizzazione abusiva e, infine, l’ipotesi di peculato con analisi dei profili di danno patrimoniale – 2. Il sistema di tutela per il cittadino: il Fondo di Garanzia – 3. Brevi cenni su reato di abuso di ufficio applicato al Notaio anche alla luce delle recenti modifiche legislative.

CONCLUSIONI
Valentina Rubertelli, consigliere nazionale
Il punto di vista del Notaio sulle semplificazioni in materia edilizia – Intervento fuori programma


Dibattito finale e quesiti ai relatori


Iscrizioni seminario terminate:
   Martedì, 22 Settembre 2020

Informazioni: