Corsi e seminari di aggiornamento professionale per con la WebTV

SRL e società cooperative: problematiche e adempimenti dello studio notarile presso il registro delle imprese


Seminario di aggiornamento professionale per Notai
Organizzato da Studio Immigrazione srl in collaborazione con FederNotai
Il Consiglio Nazionale del Notariato ha riconosciuto 14 CF.

Quota partecipazione individuale: € 363,00 (IVA inc.)

Sessione 1: mercoledì, 25 settembre 2013 dalle 15:00 alle 19:00
Sessione 2: mercoledì, 2 ottobre 2013 dalle 15:00 alle 19:00
Sessione 3: martedì, 8 ottobre 2013 dalle 15:00 alle 19:00

Programma

PRIMA SESSIONE
25 settembre 2013 - 15.00 / 19.00

Presiede
Mario Molinari, sovrintendente Archivio notarile di Milano

Daniela Boggiali, Centro Studi del CNN
Problematiche nell’atto costitutivo delle srl, srl semplificate, società tra professionisti e società cooperative

- Somministrazione test, discussione, risposta dei relatori ai quesiti
- Pausa

Caterina Boca, avvocato del Foro di Roma
Mario Molinari, sovrintendente Archivio notarile di Milano
La partecipazione dello straniero alla srl: requisiti soggettivi e documentazione proveniente dall’estero

- Somministrazione test, discussione, risposta dei relatori ai quesiti

---------

SECONDA SESSIONE
2 ottobre 2013 - 15.00 / 19.00

Presiede
Lauretta Casadei, presidente Federnotai

Riccardo Ricciardi, notaio in Campobasso
Gli adempimenti dello studio notarile presso il R.I.: il programma ComUnica-Fedra

- Somministrazione test, discussione, risposta dei relatori ai quesiti
- Pausa

Daniela Boggiali, Centro Studi del CNN
Modifiche statutarie, operazioni sul capitale, scioglimento e recesso del socio: novità e problematiche

- Somministrazione test, discussione, risposta dei relatori ai quesiti

---------

TERZA SESSIONE
8 ottobre 2013 - 15.00 / 19.00

Casistica delle principali criticità nella trasmissione degli atti al Registro delle imprese: Nord, Centro e Sud a confronto
Presiede
Federico Tedeschi Porceddu, presidente del Consiglio notarile dei distretti Viterbo- Rieti

Vincenzo Casiraro, Camera di commercio di Roma
Programma ComUnica FEDRA e l'applicativo Starweb: errori e criticità più frequenti

Rita Todaro, Camera di commercio di Messina, conservatore del R.I.
I limiti, positivi o negativi, del controllo da parte del RI in sede di deposito di atti societari

Antonio d’Azzeo, Camera di commercio di Brescia, conservatore del R.I.
Trasferimento ed altre operazioni sulle quote di srl: la soluzione di casistiche pratico-giuridiche quali il retropassaggio di quote in presenza di intestazione fiduciaria, il passaggio di quote in occasione di fusioni e scissioni, l’intestazione al trust, ecc.

- Somministrazione test, discussione, risposta dei relatori ai quesiti
- Pausa

Brunella Tarli, Camera di commercio di Firenze, conservatore del R.I.
Orientamenti e prassi nel caso di rifiuto di iscrizione di un atto societario, per carenza strutturale evidente, formale o sostanziale

Michele Mazzei e Antonio Bruno, Camera di commercio di Bari
L’iscrizione nel registro delle imprese della nomina del nuovo sindaco unico: le problematiche rivenienti dall’applicazione della nuova disciplina nelle s.r.l. e nelle società cooperative

- Somministrazione test, discussione, risposta dei relatori ai quesiti




Iscrizioni seminario terminate:
   Lunedì, 23 Settembre 2013

Informazioni:




Formazione individuale a catalogo con l’Avviso 03/13
L’Avviso 03/13 di Fondoprofessioni finanzia attività formative individuali a catalogo destinando € 1.000,00 (un milione/00) sino ad esaurimento risorse. Le risorse destinate a questo avviso sono ripartite secondo due canali di accesso:
- Canale A: dotazione di € 600.000,00 (seicentomila/00) rivolto agli studi e alle aziende fino a dieci (10) dipendenti, prevede un contributo massimo di € 1.500,00 per il coinvolgimento di uno o più beneficiari a più attività formative;
- Canale B: dotazione di € 400.000,00 (quattrocentomila/00) rivolto agli studi e alle aziende con oltre dieci (10) dipendenti prevede due opzioni (la scelta è alternativa ed esclusiva):
a) il coinvolgimento di beneficiari diversi ad attività formative a catalogo per un importo massimo di contributo pari a € 150,00 a dipendente in formazione. È fissato il limite massimo di 30 dipendenti in formazione per ogni Studi/Azienda e non è possibile finanziare più volte la formazione ad un medesimo dipendente;
b) (come canale A) prevede il contributo massimo di € 1.500,00 per il coinvolgimento di uno o più beneficiari a più attività formative a catalogo.


In collaborazione con:
Federnotai