Corsi e seminari di aggiornamento professionale per con la WebTV

Rapporti del notaio con lo straniero e con l’estero. Persone, famiglie e imprese: novità, casi pratici e questioni aperte


Seminario di aggiornamento professionale per Notai
Organizzato da Studio Immigrazione in collaborazione con il Consiglio notarile dei distretti riuniti di Viterbo e Rieti
Il Consiglio Nazionale del Notariato ha attribuito 10 CF

Quota partecipazione individuale: € 244,00 (IVA inc.)
Quota individuale per formazione di gruppo presso Consiglio, Ente, Studio legale o Librerie partner: € 122,00 (IVA inc.)

Test di collegamento: mercoledì, 25 marzo 2015 dalle 10:30 alle 11:50
Sessione 1: giovedì, 26 marzo 2015 dalle 09:30 alle 13:30
Sessione 2: giovedì, 26 marzo 2015 dalle 15:00 alle 17:30

Presentazione



La popolazione straniera residente che, al 31 dicembre 2013, conta oltre 4 milioni 900 mila individui, rappresenta il 7,7% della popolazione totale.
I cittadini residenti in Italia con cittadinanza straniera provengono prevalentemente dall’Ue (28,3 per cento); tra i non Ue, prevalgono i cittadini provenienti dall’Europa Centro-orientale (24,3 per cento della popolazione straniera residente), seguiti da quelli provenienti dall’Africa settentrionale (14,1 per cento).

Il censimento 2011 ha rilevato la presenza in Italia di 1.828.338 famiglie con almeno uno straniero residente che, al netto delle famiglie unipersonali, si attestano su un valore di 1.160.101. Di queste famiglie si osserva una prevalenza di coppie straniere, mentre le coppie miste con uno dei due componenti italiani costituiscono il 27,6%. Il fenomeno non sembra in diminuzione, anzi: nel 2012 le unioni con almeno un coniuge straniero sono state quasi 31.000 pari a circa il 15% sul totale delle celebrazioni.
Nel 2014 le imprese straniere in Italia hanno sfiorato quota 500 mila, di cui circa 390mila guidate da cittadini extra Ue. In particolare, secondo i dati di Unioncamere, nel 2013 sono aumentate di 23.285 unità e hanno consentito di mantenere in campo positivo il bilancio anagrafico di tutto il sistema imprenditoriale italiano (cresciuto, nello stesso periodo, di sole 12.681 unità). Quanto alla provenienza degli imprenditori - con riferimento alle sole imprese individuali - il paese leader resta il Marocco, da cui provengono 61.177 titolari. Al 31 dicembre 2013, circa 100mila imprese hanno un assetto societario: il 3,43% sul totale delle società di capitale registrate in Italia ed il 3,38 sul totale delle società di persone.

Al peso demografico ed economico della presenza straniera corrisponde la rilevanza delle questioni giuridiche, non sempre di facile approccio causa l’interazione tra normativa nazionale, europea ed internazionale.

Obiettivo del seminario del 26 marzo è focalizzare l’attenzione sulle principali criticità con le quali il notaio deve confrontarsi, con riferimento alle persone (la regolarità del soggiorno dello straniero non appartenente all’Ue e le facoltà connesse al titolo di soggiorno posseduto), alle famiglie (in particolare le conseguenze della crisi della famiglia mista o straniera e la gestione dei rapporti patrimoniali), alla circolazione internazionale degli atti (le procure dall’estero ed in particolare il regime nei Paesi di diritto islamico) ad alcuni aspetti della mobilità internazionale delle imprese ed alle sempre attuali, per quanto residuali, questioni sulla reciprocità.


Iscrizioni seminario terminate:
   Domenica, 22 Marzo 2015

Informazioni:


In collaborazione con Consiglio notarile dei distretti riuniti di Viterbo e Rieti