Corsi e seminari di aggiornamento professionale per con la WebTV

Corso - Protezione internazionale: le procedure ed il contenzioso alla luce del decreto legislativo 18 agosto 2015, n. 242

Corso per avvocati, operatori della PA e terzo settore, in due intere giornate
Seminario di aggiornamento professionale per Avvocati
organizzato da Studio immigrazione

Non è possibile seguire l’evento su tablet o smartphone
Il Consiglio Nazionale Forense ha attribuito 8 CF

Quota partecipazione individuale: € 305,00 (IVA inc.)
Quota individuale per formazione di gruppo presso Consiglio, Ente, Studio legale o Librerie partner: € 152,50 (IVA inc.)

Test di collegamento: giovedì, 1 ottobre 2015 dalle 15:00 alle 16:30
Sessione 1: venerdì, 2 ottobre 2015 dalle 09:30 alle 17:30
Sessione 2: venerdì, 9 ottobre 2015 dalle 09:30 alle 17:30

Presentazione



La normativa italiana in materia di tutela giuridica delle persone che sono costrette a fuggire dai propri Paesi a causa della mancanza di protezione delle loro stesse vite ha subito, negli ultimi anni, una radicale modifica dovuta soprattutto al ruolo svolto dall’Unione europea che, a partire dal Consiglio di Tampere del 1999, ha adottato una serie di provvedimenti legislativi con l’obiettivo primario di armonizzare le procedure di accoglienza e di riconoscimento della protezione internazionale degli Stati membri.

Oggi, con il decreto legislativo del 18 agosto 2015, n. 242 che ha recepito le direttive europee 2013/33/UE e 2013/32/UE del 26 giugno 2013, ed a fronte del notevole ed incessante afflusso dei richiedenti asilo sul territorio italiano, gli avvocati più attenti alla tutela dei diritti umani avvertono l’esigenza di approfondire i complessi strumenti giuridici di protezione in modo da fornire un adeguato supporto professionale a quelle persone che, pur avendone diritto, hanno difficoltà ad accedere alle procedure o che, ingiustamente, subiscono un provvedimento di diniego.

A ciò mira il corso organizzato da Studio immigrazione, articolato in due giornate di studio, dedicate all’approfondimento degli aspetti sostanziali e procedurali: la prima giornata del 2 ottobre, introdotta da un esame dell’evoluzione della normativa nazionale ed europea, affronta le problematiche relative alle fasi dell’accesso alle procedure di protezione e dell’accoglienza; la seconda, del 9 ottobre, verte sugli step successivi, dall’esame della domanda, alla decisione, all’esecuzione, ai provvedimenti di revoca, alle forme di protezione nei confronti delle vittime di tratta e delle possibili connessioni con le procedure di protezione internazionale.

Entrambe le giornate sono suddivise in due sessioni: le prime, antimeridiane, sono dedicate all’approfondimento della normativa, nei profili sostanziali e procedurali, con ampi riferimenti alle fonti primarie europee; le seconde, pomeridiane, sono strettamente operative. Infatti le due coppie di avvocati (due in ciascun pomeriggio) riprenderanno gli argomenti del mattino e, anche alla luce della giurisprudenza, si soffermeranno sulle strategie e sulle tecniche difensive più corrette ed efficaci. Per rendere ancora più valida la proposta formativa, in ciascun pomeriggio verranno somministrati due schemi di ricorso da completare a cura degli avvocati partecipanti. Al termine i docenti commenteranno le prove.


Iscrizioni seminario terminate:
   Giovedì, 24 Settembre 2015

Informazioni: